Come guadagnare con un sito

Guadagnare con un sito con i banner pubblicitari

La prima soluzione che mi sento di consigliarti per guadagnare con un sito è quella di affidarti ai banner pubblicitari. Tiene presente, però, che questi ultimi consentono di monetizzare se il proprio sito Internet ha un discreto seguito: se il tuo blog è appena nato o, per il momento, non ha una buona base di visite giornaliere, prima di inserire dei banner pubblicitari e pensare al guadagno, ti suggerisco di continuare a lavorare sui contenuti e al miglioramento del tuo sito (magari seguendo uno dei miei tutorial a tema).

Google AdSense

Il miglior servizio per iniziare a guadagnare è Google AdSense, il circuito pubblicitario di Google. Quest’ultimo non richiede requisiti minimi in termini di visualizzazioni e permette a chiunque di creare dei banner pubblicitari, inserirli sul proprio sito Internet e iniziare a monetizzare con semplicità.

Per creare il tuo account su Google AdSense, collegati alla pagina principale del servizio e, se ancora non l’hai fatto, fai clic sul pulsante Accedi per accedere con il tuo account Google (se non ne hai uno, puoi leggere la mia guida su come creare un account Google). Scegli, quindi, l’account con il quale registrarti, inseriscine la password nel campo apposito e clicca sul pulsante Accedi.

Adesso, pigia sulla voce Registrati ora, inserisci i dati richiesti nei campi URL del tuo sito e Indirizzo email, apponi il segno di spunta accanto a una delle opzioni disponibili tra Sì, desidero ricevere la guida personalizzata e i suggerimenti per il rendimento e No, non desidero ricevere la guida personalizzata e i suggerimenti per il rendimento per indicare se ricevere o meno email da parte di Google AdSense e clicca sul pulsante Salva e continua.

Nella nuova pagina aperta, seleziona il tuo paese di residenza (es. Italia) tramite il menu a tendina presente nel box Seleziona il paese o la zona, apponi il segno di spunta accanto all’opzione Sì, ho letto e accetto il contratto e fai clic sul pulsante Crea account. Pigia, quindi, sul pulsante Inizia e, nella schermata Indirizzo per i pagamenti, inserisci i dati richiesti nei campi Tipo di conto (Privato o Azienda), NomeIndirizzoCodice postaleCittàProvincia e pigia sul pulsante Invia.

Verifica, quindi, la tua identità inserendo il tuo numero di telefono nel campo apposito e scegliendo una delle opzioni di verifica tra Messaggio di testo (SMS)Chiamata vocale. Fatta la tua scelta, pigia sulla voce Genera codice di verifica, inserisci il codice di verifica ricevuto nel campo apposito e clicca sul pulsante Invia per verificare la tua identità e completare la registrazione.

Adesso devi collegare il tuo sito Web all’account AdSense appena creato. Per farlo, clicca sul pulsante Copia codice presente nella pagina Collegamento del tuo sito ad AdSense, inserisci il codice generato sul tuo sito Web, apponi il segno di spunta accanto all’opzione Ho incollato il codice nel mio sito e fai clic sul pulsante Fine. Ti sarà utile sapere che potrebbero essere necessari alcuni giorni affinché il collegamento vada a buon fine.

Completata la creazione del tuo account e il collegamento con il tuo sito Internet, sei pronto per creare i tuoi primi banner pubblicitari. Seleziona, quindi, la voce Annunci presente nella barra laterale sinistra, fai clic sull’opzione Unità pubblicitarie e pigia sul pulsante Nuova unità pubblicitaria. Nella nuova schermata visualizzata, fai clic sulla voce Seleziona relativa al box seleziona Annunci di testo e display, inserisci il nome da attribuire al banner pubblicitario nel campo Nome e impostane la visualizzazione cliccando sulla voce Opzione consigliata. Il mio consiglio è di lasciare Opzione consigliata per creare banner che si adattano automaticamente a ogni tipo di schermo.

Conclusa la personalizzazione del banner pubblicitario, fai clic sul pulsante Salva e ottieni codice, copia il codice mostrato nel campo Codice dell’annuncio e incollalo nelle pagine del sito nelle quali vuoi che sia visualizzato il banner.

Seppur non ci siano limitazioni nella creazione dei banner, devi sapere che non è consigliato riempire il proprio sito Web con annunci pubblicitari. Inoltre, questi ultimi devono essere in una posizione ben visibile affinché possono generare un guadagno: non ha alcun senso inserire un annuncio in fondo al proprio sito.

Se, invece, ti stai chiedendo come funzionano i pagamenti, Google paga il giorno 21 di ogni mese se il saldo è pari o superiore a 70 euro. Nella sezione Homepage del tuo account, puoi visualizzare i tuoi guadagni nei box Entrate stimate (con i guadagni giornalieri, del giorno precedente, dell’ultima settimana e del mese in corso) e Saldo con l’importo da saldare. Per approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come guadagnare con AdSense.

Altri circuiti pubblicitari

Se ti stai chiedendo se esistono altri circuiti pubblicitari oltre a Google AdSense, la risposta è affermativa. Tra quelli che puoi prendere in considerazione ci sono BidVertiserCriteoLigatus e Juice ADV, ma molti di questi richiedono dei requisiti minimi per essere attivati.

In alternativa, se usi WordPress, puoi affidarti al circuito WordAds. Quest’ultimo non richiede alcun requisito se non l’installazione dei plugin gratuiti Jetpack e AdControl che permettono di inserire banner pubblicitari con semplicità. Dopo aver scaricato e installato i plugin in questione e aver completato la registrazione, fai clic sulle voci Impostazioni e AdControl presenti nella barra laterale del pannello d’amministrazione di WordPress, dopodiché apponi il segno di spunta accanto all’opzione Every visitor per attivare la visualizzazione dei banner e inserire automaticamente un banner in fondo a ogni articolo.

Inoltre, selezionando l’opzione Enable header ad puoi inserire automaticamente un banner nella parte alta del tuo sito Web e puoi scegliere se mostrare tale banner anche sui dispositivi mobili (Enable mobile header ad). Inoltre, puoi aggiungere uno o più banner pubblicitari nella barra laterale del tuo sito Web cliccando sulle voci Aspetto e Widget e trascinando il box AdControl Widget nella sezione di tuo interesse.

Devi sapere che con WordAds non è possibile monitorare l’andamento dei singoli banner. Inoltre, i guadagni sono visibili solo mensilmente e i pagamenti avvengono al raggiungimento dei 100 dollari.

Vendita diretta degli spazi pubblicitari

Se il tuo sito Web ha un buon rendimento in termini di visualizzazioni o ha una buona reputazione in una determinata nicchia, puoi optare anche per la vendita diretta degli spazi pubblicitari. Così facendo, i diretti interessati potranno contattarti e prendere accordi privatamente, senza alcun intermediario.

Per tentare di vendere i tuoi spazi pubblicitari, ti consiglio di creare una pagina dedicata alla pubblicità nella quale inserire eventuali preventivi, le informazioni di base e i tuoi dati di contatto. Per dare maggiore risalto a tale opzione, puoi anche inserire degli annunci nelle posizioni che intendi dedicare alla pubblicità che, al clic, rimandano alla pagina dedicata alle informazioni pubblicitarie.

Guadagnare con un sito con le affiliazioni

Le affiliazioni sono un’altra validissima soluzione per guadagnare con il proprio sito Web. Se non ne hai mai sentito parlare, i programmi d’affiliazione consentono di inserire banner e link pubblicitari che rimandano a prodotti e servizi in vendita su siti specializzati: ogni vendita proveniente dal proprio spazio Web viene “premiata” con una commissione che varia a seconda del prodotto venduto.

Tra i programmi di affiliazione più usati c’è sicuramente quello di Amazon. Infatti, sul celebre sito di shopping online è possibile trovare migliaia di prodotti e, di conseguenza, adatti per essere proposti su qualsiasi tipologia di sito Web.

Per creare il tuo account da affiliato Amazon, collegati alla pagina principale del servizio, pigia sul pulsante Iscriviti ora gratuitamente e, nella nuova pagina aperta, inserisci i dati d’accesso al tuo account Amazon nei campi Indirizzo e-mail o numero di cellulare e Password. Se, invece, non ti sei mai registrato sul celebre sito di shopping online, ti lascio alla mia guida su come registrarsi su Amazon.

Dopo aver effettuato l’accesso con il tuo account, rispondi alla domande A chi dovremmo inviare i pagamenti?Chi è il contatto principale per questo account? e Ai fini della legislazione fiscale statunitense, dichiari di essere un cittadino statunitense? scegliendo una delle opzioni disponibili e pigia sul pulsante Next.

Nella nuova pagina aperta, inserisci l’URL del tuo sito nel campo Inserisci il tuo sito web e clicca sui pulsanti Aggiungi e Next, dopodiché inserisci i dati richiesti nelle sezioni Profilo e Traffico e monetizzazione, verifica la tua identità inserendo il codice mostrato a video nel campo apposito, apponi il segno di spunta accanto all’opzione Accetti Termini e Condizioni relative all’Accordo Operativo del Programma Affiliazione e pigia sul pulsante Completa la tua registrazione.

Adesso, clicca sulla voce Creazione link prodotti nel menu in alto e scegli una delle opzioni disponibili: Link prodotti per creare un link a un prodotto specifico in vendita su Amazon; Banner per scegliere uno dei banner pronti all’uso forniti da Amazon o Link a qualsiasi pagina su Amazon.it per creare un link a una determinata pagina del sito di Amazon (es. una categoria di prodotti). Fatta la tua scelta e creato il banner o link di tuo interesse, copiane il codice HTML mostrato a video e inseriscilo nella pagina o nella sezione del tuo sito Web nella quale vuoi far visualizzare i prodotti.

Puoi monitorare i tuoi guadagni in qualsiasi momento cliccando sulla voce Homepresente nel menu in alto. Nel box Riepilogo per questo mese puoi visualizzare il numero di clic che i visitatori del tuo sito Internet hanno effettuato sui banner Amazon, il numero di articoli ordinati, il numero di articoli spediti e i guadagni totali degli ultimi 30 giorni. Cliccando, invece, sulla voce Visualizza report completo, puoi vedere dati più specifici, come i singoli articoli acquistati attraverso il tuo sito Web. Per saperne di più, puoi dare un’occhiata alla mia guida su come guadagnare con Amazon con le affiliazioni.

Ti sarà utile sapere che se il tuo blog è realizzato con WordPress, puoi usare Amazon Associates Link Builder, il plugin ufficiale di Amazon che consente di inserire i link ai prodotti direttamente dal proprio sito Web, scegliendo tra numerosi template grafici.

Se, invece, ti stai chiedendo se esistono altri programmi di affiliazione, la risposta è affermativa: tra quelli che mi sento di consigliarti e che puoi prendere in considerazione ci sono i programmi di AppleTicketOneSkyscanner ed eBay.

Altre soluzioni per guadagnare con un sito

Vuoi sfruttare al massimo il tuo sito Web e, oltre ai banner pubblicitari e ai programmi d’affiliazione, vorresti conoscere altre soluzioni per guadagnare con un sito? In tal caso, ecco un’ulteriore lista di quelle che puoi prendere in considerazione.

  • Vendere prodotti online: dedicare una sezione del tuo sito Web alla vendita di prodotti o servizi può essere un’altra valida soluzione per monetizzare. In tal caso, potrebbero esserti utili le mie guide su come aprire un ecommerce e come utilizzare Facebook per vendere.
  • Articoli sponsorizzati: a differenza della vendita diretta degli spazi pubblicitari, scrivere articoli sponsorizzati consente allo stesso tempo sia di creare un contenuto di valore per il tuo sito Web che di monetizzare. Per esempio, se il tuo blog tratta di musica, potresti essere contattato da un cantante disposto a pagarti per scrivere una recensione del suo nuovo album.
  • Realizzare corsi ed eventi: se il tuo sito Web ti ha permesso di ottenere un’importante reputazione in un determinato argomento, puoi pensare sia di creare un’area dedicata alla formazione con accesso riservato agli abbonati o di realizzare dei veri e propri corsi in aula a pagamento, proprio come ho fatto io con il mio Aranzulla Day.